Top

Si racconta che questa

cittadina austriaca, molto vicino all’Italia, possieda un magnetismo straordinario a Natale.
Innsbruck brilla di Swarowski, le strade brulicano di mercatini con souvenir di ogni genere e nell’aria il profumo di frittelle e vin brulé inebria i sensi.
Oltre a questo Innsbruck è una delle località europee più rinomate per gli sport sulla neve, ha ospitato infatti le Olimpiadi Invernali per tre volte.
È attraversata dal fiume Inn e il suo nome deriva da Inn e bruck e significa Ponte sull’ Inn.
Che dite partiamo per Innsbruck!?

COME ARRIVARE A INNSBRUCK

Per arrivare in questa cittadina del Tirolo austriaco, noi abbiamo optato per la macchina; dal nostro paese sono circa 375Km.
Indubbiamente in auto, soprattutto per la bimba piccola, il tragitto è abbastanza lungo (4/5h) ma, in compenso, si può ammirare il paesaggio che vi assicuro è meraviglioso.
Dopo la città di Bolzano, il paesaggio si modifica e le montagne diventano più alte e bianche.
L’atmosfera del Tirolo è davvero speciale e dona un senso di serenità.

DOVE DORMIRE A INNSBRUCK

In città i prezzi degli hotel sono veramente alti.
Siccome siamo iscritti all’Hostel International, abbiamo prenotato una camera all’ Hostelling International, Reichenauerstrasse con un’ottima qualità prezzo.
Tramite la eMembership abbiamo risparmiato il 10% del soggiorno.
Con una piacevole camminata di 20 minuti cominciamo a scoprire la città.
Le montagne fanno da mura ed essendo sera, si vedono incastonate nelle cime, luci delle baite.

Che dite,
partiamo per Innsbruck?.

DOVE MANGIARE A INNSBRUCK

Ceniamo in un tipico locale tirolese, il Gasthaus Goldenes Dachl che è situato vicinissimo alla piazza principale dove sorge il tettuccio d’oro.

Di buoni piatti c’è ne in abbondanza, noi scegliamo di degustare speck, wurstel e patate che sono una delizia.
Come dolce Martina e Vanessa gustano il dolce tipico austriaco e famoso in tutto il mondo Sacher torta.

COSA VEDERE A INNSBRUCK

TETTUCCIO D’ORO

Innsbruck ha un’architettura sia imperiale che moderna: lo testimoniano sia i palazzi antichi che le numerose costruzioni super moderne.
L’atmosfera è tranquilla e serena e sembra una città davvero a misura di famiglia.
Arriviamo nel centro città verso le 17 e c’è tanta gente.
Ci accolgono una miriade di luci, melodie natalizie e tantissime bancarelle e negozi con i colori del Natale rosso e bianco.

Vediamo una calca particolare davanti all’attrattiva simbolo della città.
Il Goldenes Dachl, Tettuccio d’oro, per le sue tegole di rame dorato è illuminato dai tanti flash delle foto.
Siamo nella piazza ChristKindlmarkt e veniamo rapiti dalle melodie e dai profumi del Natale.

Notiamo una torre che si erge imponente a fianco del tettuccio d’oro ed è la Torre civica con i suoi 51 m di altezza.
Di fronte al tettuccio d’oro sorge Helblinghaus, caratteristica dimora cittadina gotica con una meravigliosa facciata.
Grandi alberi di natale sono addobbati a festa e le luci sono davvero enormi.

MARKPLATZ

Dopo una bella dormita ci rincamminiamo verso il centro e scopriamo che le previsioni metereologiche erano errate: splende il sole!
La strada più celebre di Innsbruck è la Maria-Theresien-Strasse, per fare shopping, ammirare i stupefacenti palazzi barocchi .

Tra i vicoli e le stradine del centro vestite a festa troviamo dei buffi personaggi appesi alle pareti delle case.
Entriamo in Markplatz dove ci abbaglia l’albero di Natale di Swarovskyy.
Tempestato da cristalli è alto 20 metri e possiede un sistema di illuminazione innovativo.

ARCO DI TRIONFO

In fondo a questa sfarzosa strada troviamo un imponente monumento Arco di trionfo.
A pochi metri dalla Maria-Theresien-Strasse, troviamo una piazza con gruppi di ragazzi skater che scorrazzano qua e la.
In questa piazza ha sede il consiglio regionale e monumento in memoria dei caduti per la libertà dell’Austria.

I mercatini aprono alle 11 e gli esercenti stanno preparando per la riapertura.

MARIAHILF ST. NIKOLAS

Ne approfittiamo per andare nel quartire Mariahilf-St Nikolas dove è possibile apprezzare un panorama di case pastello lungo il fiume Inn.

Ci godiamo questa meraviglia con una buona tazza di vin brulè.

Dall’alto del monte Isel ci osserva durante tutta la nostra permanenza, uno dei trampolini per il salto con gli sci più spettacolari del mondo: Bergisel “Bergiselschanze”.

INNSBRUCK IN NUMERI

Indubbiamente Innsbruck ed il Tirolo meritano una visita per i paesaggi e l’atmosfera che sanno regalare , diamo un bel 10.

I mercatini ci hanno entusiasmato perché, oltre alle classiche casette, ci ha offerto sensazioni uniche come l’albero di Swarovski, voto 8.

Il voto più alto lo meritano indubbiamente le Alpi perché sono la spettacolare cornice a questa città, voto 10 e lode.

CONCLUSIONI

Di mercatini di Natale c’è ne sono molti, ogni paese, cittadina o metropoli ha il suo.

Naturalmente le armi vincenti di queste bancarelle sono, oltre alla merce indubbiamente caratteristica, l’atmosfera magica e i profumi del Natale.

Innsbruck ha soddisfatto a pieno le nostre aspettative, Innsbruck ha dei mercatini veramente unici!

 

 

post a comment