Top

OTTAWA


La nostra vacanza in Canada stà per concludersi e con rammarico andiamo a visitare l’ultima città, ma per certi aspetti la più importante: La capitale Ottawa.

Turisticamente non famosa come “le sorelle” Toronto e Vancouver, questa città si trova nella provincia dell’Ontario e vicino al confine con gli Stati Uniti d’America.

Con circa 995000 abitanti dista 400Km da Toronto e 200Km da Montreal da cui ha acquisito anche la lingua e le usanze Francesi.

Con i nostri zaini ben carichi, andiamo alla scoperta di Ottawa e delle sue bellezze, tra enormi e lussureggianti parchi e monumenti storici.

COME ARRIVARE A OTTAWA

Ad Ottawa siamo arrivati in treno da Montreal, con un viaggio di circa 2h.

I treni sono super moderni e molto puntuali e i paesaggi che si ammirano sono davvero unici.

Per qualsiasi informazioni o per acquistare i biglietti andate nel sito Via Rail Canada.

La stazione bella e confortevole non è esattamente in centro città quindi per arrivarci, abbiamo chiamato un taxi(andata e ritorno circa 30€).

DOVE DORMIRE A OTTAWA

Ci siamo trattati molto bene per il nostro soggiorno a Ottawa e abbiamo prenotato all’ Lord Elgin Hotel.

Situato a pochi minuti a piedi da molte attrazioni della città, questo hotel è molto elegante e signorile.

Pensate che al suo interno ha una piscina olimpica.

COSA MANGIARE A OTTAWA

Abbiamo mangiato in un ottima birreria The Bier Markt con grande area esterna per sedersi.

Per noi adulti un punto di forza è l’ampia varietà di birre proposte.

Anche per bambini trovate pasta o pizza.

COSA VEDERE A OTTAWA

La giornata è molto bella con un caldo sole.

Cominciamo la nostra visita dal Canale Rideu che è un canale artificiale che collega la città di Ottawa a quella di Kingstone.

D’inverno diventa una grande pista di pattinaggio per gli abitanti della città.

Dal 2007 è Patrimonio dell’umanità Unescu.

 

Lì vicino sorge uno degli hotel più lussuosi e caratteristici del mondo: Il Faimont Chateau Laurier.

Maestosa e bellissima la struttura, un vero  e proprio castello.

Al di là dalla strada c’è il Memoriale nazionale delle guerre sempre presidiato da due guardie.

Un’ Atmosfera triste si avverte dinanzi a questi monumenti bellici.

Qui ogni giorno fanno il cambio della guardia al suono di una cornamusa: davvero toccante.

Prossima meta e forse la più importante è il Parlamento che sorge su di una collina.

Il Parlament Hill domina tutta la città e ogni anno è visitato da moltissimi turisti.

Arriviamo sulla collina dove sono presenti tre edifici: il Block center, la famosa torre della Pace(Torre dell’orologio) che è la sede del Senato, della Camera Dei Comuni, della Biblioteca, uffici del Primo Ministro e dei parlamentari.

Il Canada appartiene alla corona inglese di Elisabetta II e anche qui a Ottawa ogni giorno svolgono la parata del cambio della guardia.

Molto bella e caratteristica si svolge nel giardino antistante i palazzi del governo.

La gente si accalca davanti per fotografare questi soldati in divisa che sfilano fieri.

Proseguiamo la nostra giornata e l’atmosfera per la strada è davvero tranquilla e serena, non dà l’idea di essere in una capitale così importante.

Ma Papà aiuto un ragno gigante, un mostro!

Cosa dici Vanessa?

No tranquilli non siamo nel mezzo di un’invasione di alieni ma bensì davanti alla Galleria d’Arte del Canada.

Questa grande e inquietante statua si chiama “Mamam” è opera della scultrice americana Louise Bourgeois.

E di queste sculture sono installate in molti paesi tra cui Russia, Spagna, Giappone, Qatar, Corea del Sud e Regno Unito.

Davvero spettacolare!

Come a Montreal , anche qui è presente la Basilica di Notre Dame molto simile a quella Parigina.

La nostra prossima meta è il Parc du Gatineu e per raggiungerlo dobbiamo fare una camminata di 4Km.

Forse un po’ eccessiva ma siamo carichi e di buon passo si parte.

Attraversiamo il ponte Alexdandra, chiamato anche The Royal Interprovincial Bridge.

Questo ponte in ferro collega la città di Ottawa a quella di Gatineau e si attraversa in circa 10min a piedi.

Che faticaccia ma ora siamo arrivati al Gatineau Park.

Questa enorme riserva naturale ha oltre 165Km di piste e sentieri percorribili con bici o a piedi.

Siamo ad Agosto nel pieno della fioritura dell’acero, il simbolo della Nazione.

Scordatevi i nostri parchi, qui è un mondo a parte dove i confini sono difficili da decifrare.

Ed è tenuto molto bene, con parecchie persone che si occupano della manutenzione di questi fantastici boschi, lungo il nostro cammino.

Ogni tanto troviamo cartelli con mappa per capire dove si è posizionati e troviamo di frequente piazzole con parcheggi per auto, bagni e bar.

Impossibile visitare tutto il parco in un giorno e allora decidiamo di ammirare il Lago Rosa che è immerso nel bosco.

Rientriamo in città con un autobus che collega il parco al centro.

Siamo veramente stanchi ma per concludere in bellezza la giornata andiamo a visitare il Biward Market.

Questo vivace centro con bancarelle di prodotti agricoli e negozi di specialità Canadesi si trova nella Midtown.

“Ottawa Backpackers”

Il Re, La Principessa e il Castello

OTTAWA IN NUMERI

Natura da brividi, fantastica. Voto 10

Città moderna e molto pulita. Voto 10

Mezzi pubblici puntuali. Voto 10

Prezzi cari anche se leggermente inferiori rispetto a Toronto e Montreal. Voto 8

Difficile trovare cose negative di questa città.

Molto a misura d’uomo e famiglia ci ha soddisfatto in ogni aspetto.

La lasciamo con la tristezza nel cuore ma con la consapevolezza di essere più ricchi non di denaro ma di esperienze vissute in una bellissima e verdissima nazione, il Canada.

post a comment