Top

Ciao ragazzi, ben ritrovati sul nostro blog.

Oggi vi raccontiamo una bellissima gita in barca sul lago di Garda., a bordo di un Gozzo, un tipo di barca che avevamo già utilizzato per raggiungere Capri.

Si parte da Salò per raggiungere molti luoghi iconici del lago grazie a Beeboat Service e al gentilissimo skipper Stefano.

Raggiungeremo l’Isola del Garda, Gardone Riviera e rientreremo a Salò.

Allacciate le cinture, anzi il salvagente, la famiglia travel2travel riparte all’avventura!

COME RAGGIUNGERE SALO’

Il Lago di Garda è il più grande lago esistente in Italia e confina con 3 regioni : Lombardia, Veneto e Trentino Alto Adige.

Ci sono molti modi per raggiungere queste zone, noi abbiamo optato per l’automobile.

Percorrendo la strada statale 510, si arriva a Brescia proseguendo in direzione Lago di Garda, fino all’uscita Salò.

DOVE POSTEGGIARE

A poche centinaia di metri dalla stazione dei vigili del fuoco, abbiamo trovato parcheggi gratuiti.

In 15min a piedi arriverete sul lungolago Zanardelli.

DOVE MANGIARE

Posizionato sul lungo lago, abbiamo pranzato al Tip Tap.

Location grande con molti tavoli all’aperto.

Saremo felici o tristi, che importa?

Saremo l’uno accanto all’altra

E questo deve essere, questo è l’essenziale

Gabriele D’Annunzio

LA GITA

Durata 1h30min

1.LUNGOLAGO ZANARDELLI SALO’

2.VILLA PORTESINA

3.BAIA DEL VENTO

4.ISOLA DEL GARDA

5.TORRE DI SAN MARCO

6.PALAZZO TERZI MARTINENGO

7.DUOMO DI SALO’

SI PARTE

E’ una gran bella e soprattutto calda domenica di Aprile 2024 e la primavera è diventata già estate (non per molto).

Sono le 11 e si comincia a navigare fuori dal Golfo di Salò, in direzione Porto Portese, grazioso paesino di pescatori nel recente passato.

La barca è un bel Gozzo, della società di Taxi Boat Beeboat Service.

Navighiamo verso Capo Corno che divide il Golfo di Salò dalla splendida e colorata Baia del Vento.

Raggiungiamo il recente porto della Canottieri GardaPorto Sirena, la spiaggia della Antiche Rive.

Passiamo davanti al cimitero monumentale di Salò Ex lazzaretto e progetto di Rodolfo Vantini, raggiungendo poi Villa Portesina, una fantastica villa appena ristrutturata da un miliardario polacco con un meraviglioso parco.

Lo Skipper è molto professionale e ci da preziose informazioni in merito ai luoghi che stiamo vedendo e Vanessa è molto attenta.

ISOLA DEL GARDA

Si arriva alla splendida Isola del Garda, un luogo davvero incantevole e unico!

Proprio dinanzi allo splendido palazzo stile veneziano, ci fermiamo e facciamo un aperitivo a base di Prosecco per adulti e succo per Vanessa, accompagnati da stuzzichini!

Sole, lago, aperitivo e la famiglia, cosa volete di più?

Non avevamo mai visto quest’isola e se foste interessati è possibile prenotare una visita guidata, collegandovi a questo sito ufficiale.

Si riparte proseguendo verso la nota località di Gardone Riviera, con la lussuosa villa Fiordaliso e la Torre San Marco.

Sulla collinetta, in lontananza, si vede lo storico Vittoriale di Gabriele D’annunzio con il suo parco e l’albero bianco della Nave Puglia.

Il celebre poeta, giornalista, militare e patriota abruzzese, si innamorò del lago e decise di acquistare la proprietà su cui oggi sorge il Vittoriale, un vero e proprio regno di memoria della propria vita eccezionale e del popolo italiano durante la Prima Guerra Mondiale. 

Da ultimo, passiamo dinanzi all’imponente Grand Hotel, il primo a 4 stelle del lago che ospitò Mr. Winston Churchill nel 1949.

Proseguiamo verso Salò passando per Barbarano ammirando il Palazzo Terzi Martinengo costruito nel 1556, storica sede della segreteria personale e politica di Benito Mussolini, quartier generale delle forze armate della Repubblica Sociale Italiana.

SALO’

Rientriamo sul lungolago e ci apprestiamo a visitare la cittadina di Salò.

Molto bello è il Duomo, la sua cupola che è facilmente visibile anche dal lago, dedicato a Santa Maria Annunziata, dove spiccano il Cristo Crocefisso sospeso e le 10 statue lignee dorate alle spalle.

Appena a fianco, nella Canonica, c’è una bella esposizione di acquarelli dove ammirare il lago da una finestra aperta.

Percorrendo il lungolago dove ci sono molte bancarelle di prodotti artigianali locali, troviamo il Palazzo della Magnifica Patria, con la sua splendida loggia.

Il palazzo oggi è la sede del comune, dal 1943 al 1945 ospitò gli ufficio interpreti, della Repubblica Sociale Italiana di Mussolini.

La Porta dell’Orologio, identifica l’accesso al nucleo storico di Salò, nell’area denominata Fossa, il suo imponente profilo immette nella lunga e stretta piazza Angelo Zanelli.

Il cuore del centro storico è la Piazza Vittoria che affaccia direttamente sul Lungolago Zanardelli, dove possiamo ammirare il monumento ai Caduti realizzato dall’artista Angelo Zanelli, raffigurante due soldati che reggono il corpo di un compagno esanime.
Da segnalare il prestigioso museo MU.SA che ospita eventi e mostre di gran richiamo.

CONCLUSIONI

La gita sul lago di Garda è stata una giornata molto speciale, vuoi per la temperatura estiva ma, soprattutto, per la bellezza dei luoghi che abbiamo ammirato.

Come sappiamo bene, queste zone sono molto turistiche perchè gli amministratori e i commercianti locali, hanno saputo valorizzare al meglio il territorio, un esempio di ottimo sviluppo turistico.

Salò è una cittadina molto bella e pulita in cui il turista non si annoia mai perchè ha a disposizione tutto quello di cui ha bisogno per rilassarsi e godersi una vacanza.

Il lago di Garda è stato il crocevia di moltissime vicende storiche di spessore e soprattutto è ricco di luoghi meravigliosi.

Alla prossima avventura

 

post a comment