Top

Ultimo weekend di vacanza per le nostre ragazze, ne approfittiamo per goderci un fine settimana nella meravigliosa città di Siviglia, una città Andalusa che è sempre stata nei primi posti della classifica delle “mete preferite” della famiglia travel2travel.

Una città dove le temperature sono ancora estive, dove si balla il Flamenco e dove la gente cena alle 22 (a quell’ora noi andiamo a letto).

La Spagna ci ha sempre regalato moltissime emozioni: abbiamo visitato ValenciaMalaga, Saragozza, Barcellona e la capitale Madrid , quindi abbiamo una discreta esperienza di viaggio nella terra iberica.

Non perdiamo ulteriore tempo, venite con noi alla scoperta della caldissima città di Siviglia!

COME ARRIVARE A SIVIGLIA

Dall’aeroporto internazionale di Orio al Serio siamo volati all’aeroporto internazionale di Siviglia, raggiungendo il centro città (distante 11Km) con l’autobus della linea EA.

Il tragitto dura circa 30min, perchè fa molte fermate, ma è molto efficiente ed arriva alla stazione Plaza de Arms.

Il costo del biglietto è di 4€ cadauno, se si acquista subito A/R costa 6€: i biglietti si possono acquistare direttamente sull’autobus.

Per una corsa di sola andata con il taxi ci vogliono circa 27€ per 4 persone.

DOVE DORMIRE A SIVIGLIA

A pochi centinaia di metri dalla Cattedrale di Siviglia, abbiamo alloggiato in un appartamento, l’ Holidays Isbilia Centro.

Oltre alla fantastica posizione nel centro storico, questa struttura ha tutto quello che serve con un ottima linea wi-fi.

Molto caratteristico è il complesso residenziale dove è situato l’appartamento, con lo splendido portico di archi e incantevoli piante.

DOVE MANGIARE A SIVIGLIA

A Siviglia ci sono moltissimi locali dove fare colazione, merenda, pranzo o cena.

Gli orari dei pasti sono molto differenti rispetto ai nostri:

pranzo dalle 14 alle 16

cena dalle 22 in poi

N.B. Per trovare posto nei tavolini esterni, è necessario arrivare leggermente prima degli orari sopraindicati.

COLAZIONI

Per le colazioni, vi consigliamo La Canasta.

Pasticceria, Bar, Panificio e Tavola calda in un unico luogo, nel centro della Città.

I prezzi sono interessanti, come per esempio una tazza di latte e caffè con una mini baguette, burro e marmellata a 3€.

Trovare un buon caffè a Siviglia è molto difficile, qui è più che sufficiente.

PRANZO

Per pranzo, abbiamo degustato un ottima Paella, in un bellissimo ristorante nel centro storico, Dona Francisquita.

Una paella di pesce fresco a 15€, non è per nulla male!

CENA

Per cena abbiamo degustato le Tapas, un piatto che per gli spagnoli è come la pizza per noi italiani.

Moltissime versioni vengono fatte di questo piatto, noi lo abbiamo scelto a base di pollo, di baccalà e con le alici.

Il locale scelto è stato Bar Patanchon, con vista sulla Cattedrale!

BEVANDE SPAGNOLE

Le birre spagnole, oltre ad avere un basso costo, sono molto buone e contro il caldo è l’ideale.

Da provare è la sangria, una sorta di bevanda alcolica dolce realizzata con vino rosso: in certe zone della Spagna, viene realizzata con spumante o vino bianco.

 

A Siviglia non s’invecchia

E’ una città in cui si sfuma la vita in un sorriso continuo

senz’altro pensiero che godersi il bel cielo

le belle casine e i giardinetti voluttuosi

Edmondo De Amicis

DOCUMENTI PER ENTRARE IN SPAGNA

Per entrare in Spagna è necessario avere il Green Pass, quindi avere completato la vaccinazione da almeno 15gg, oppure avere un tampone antigenico negativo, nelle 48h prima di entrare nel paese iberico.

Vanessa, che ha 9 anni, non ha dovuto presentare nulla.

Fondamentale è la compilazione on line di un formulario di Salute Pubblica, attraverso il sito internet Spain Travel Health

Quando arriverete in aeroporto, tramite il Qr code che arriverà con email, sbrigherete in un attimo le procedure di accesso.

Per rientrare in Italia, è necessario avere il green pass anche per i bambini dai 6 anni in sù: per Vanessa abbiamo fatto un tampone antigenico.

COSA VEDERE A SIVIGLIA

Il sole stà per tramontare, sono circa le 21 ed arriviamo in città.

La temperatura è piuttosto elevata, 33°C e andiamo in camera per prepararci ad una serata mui caliente!

Sono molte le attrattive da visitare, le più importanti sono le seguenti:

CATTEDRALE DI SIVIGLIA

A poche centinaia di metri dal nostro alloggio, è situata la splendida e maestosa Cattedrale, una delle chiese più grandi al mondo.

Con il suo altissimo campanile chiamato La Giralda, è un patrimonio UNESCO dal 1987 ( per essere precisi il sito UNESCO comprende anche l’ Alcazar e l’Archivio de Indias)

Questa torre di 104m, svetta su tutta la città ed è possibile salire fino a 70m (costo 10€) per avere un panorama incredibile sulla città.

Questa fantastica costruzione si trova in Piazza della Virgen de Los Reyes e le strade adiacenti sono attraversate da molti eleganti calesse trainati da bellissimi cavalli.

Noi abbiamo preferito visitare la città con le nostre gambe.

PLAZA DE ESPANA

Un’altra imperdibile attrazione di Siviglia è la Plaza de Espana: in questa fantastica ed enorme piazza costruita a forma semicircolare delimitata dalle Torri Nord e Sud, viene rappresentato l’abbraccio virtuale della Spagna e delle sue antiche colonie.

Sono ben 51 queste terre, ad ognuna di esse è stato creato uno spazio con panca, stemma, ornamento in ceramica e mosaico raffigurante eventi storici.

Davanti ad esse è stato creato un corso d’acqua (percorribile con barchette a pagamento) che rappresenta la via da seguire per arrivare in America.

Ci sono anche 4 splendidi ponticelli (stile veneziano) ornati in ceramica, che rappresentano i 4 antichi regni spagnoli.

BARRIO SANTA CRUZ

Altra sosta da fare è il Barrio de Santa Cruz, vecchio quartiere ebraico, zona dove si trovano molte bancarelle con ventagli (altro simbolo locale) e bar, ristoranti.

A Siviglia è nato il Flamenco, il famoso ballo andaluso che si può ammirare alla Casa del Flamenco, con spettacoli quotidiani.

BARRIO TRIANA

Attraversiamo il Puente de Isabel 2, per raggiungere il coloratissimo e ricco mercato de Triana: dal Ponte scorgiamo sul lungo fiume, la Torre dell’Oro, composta da dodici lati, costruita per controllare gli accessi dal fiume, dal Califfo della Spagna Islamica.

SETAS DE SIVIGLIA

Per concludere la nostra visita andiamo a proteggerci dal sole, sotto il più grande pergolato in legno al mondo, Setas de Siviglia: qui si svolge un mercato tradizionale, ci sono ristoranti e il museo Archeologico Antiquarium.

REAL ALCAZAR leggete il nostro articolo dedicato

CONCLUSIONI

Che bel weekend, ragazzi!

Siviglia è una città spettacolare, calda, colorata e super accogliente.

Gli abitanti sono cortesi, solari, molto simpatici e vivono la giornata fino a tarda notte.

Salutiamo Siviglia, battendo i tacchi e le mani al ritmo del Flamenco!

Un viaggio in terra andalusa è l’ideale conclusione delle vacanze scolastiche: arrivederci a molto presto estate!

 

 

post a comment